Palocco Smart City

In questo periodo prenatalizio voglio raccontare il sogno che miro a far diventare realtà a Casalpalocco.

Da qualche mese sono personalmente impegnato nel progetto “Smart City X”, diretto a portare il nostro Municipio verso una “città intelligente (dall’inglese Smart city) in urbanistica e architettura”.

Alla voce Smart city di Wikipedia leggiamo che si tratta di “un insieme di strategie di pianificazione urbanistica tese all’ottimizzazione e all’innovazione dei servizi pubblici così da mettere in relazione le infrastrutture materiali delle città con il capitale umano, intellettuale e sociale di chi le abita grazie all’impiego diffuso delle nuove tecnologie della comunicazione, della mobilità, dell’ambiente, della sicurezza e dell’efficienza energetica, al fine di migliorare la qualità della vita e soddisfare le esigenze di cittadini, imprese e istituzioni”.

Le tecnologie innovative ed il Cloud Computing, di altissimo valore sociale e politico, costituiscono i «mattoni» delle Smart City.

Al momento il progetto SMART X prevede in concreto i seguenti cinque assi di intervento:

  1. L’Ambiente – «Smart Environment»
  2. L’Energia – «Smart Energy»
  3. La Sicurezza ed il Litorale «Smart Security & Safety»
  4. La Cultura – «Smart Culture & Travel»
  5. La Sanità – «Smart Health»
  1. L’Ambiente – «Smart Environment»

Mira al decoro urbano garantito da una corretta e puntuale raccolta differenziata dei rifiuti urbani attraverso un dialogo che è stato già aperto con AMA finalizzato a trovare la soluzione concreta più adeguata al suddetto fine.

 

  1. L’Energia – «Smart Energy»

Mira al risparmio economico, da un lato, attraverso l’installazione di lampade a LED per la pubblica amministrazione e l’incentivazione dell’autoproduzione con energie rinnovabili, dall’altro, attraverso la pianificazione di edifici e contatori intelligenti «Smart Metering».

In questo asse si ipotizza il coinvolgimento – tra gli altri – di ACEA Illuminazione Pubblica.

 

  1. La Sicurezza ed il Litorale «Smart Security & Safety»

Mira ad organizzare un sistema di sicurezza sia attraverso l’installazione di una rete di telecamere, sia attraverso una applicazione per gli smartphone che consenta l’immediata segnalazione –  anche attraverso l’invio di fotografie – da parte del cittadino di situazioni sospette e/o di pericolo.

Nell’ambito di quest’asse si intende valutare anche la messa a fattor comune di realizzazioni simili già effettuate in altre Città (es. Firenze) nell’ottica di un sano riuso dei progetti effettuati dalla Pubbliche Amministrazioni.

 

  1. La Cultura – «Smart Culture & Travel»

Mira alla valorizzazione del X Municipio, ricchissimo di valori paesaggistici, ambientali, archeologici, artistici e architettonici.

Si intende far emergere la potenzialità evidente ed esplosiva del territorio, parte di Roma ma anche vicino al mare, alla foce del Tevere, alle vestigia dell’Antica Ostia, al Porto Turistico ed infine, all’Aeroporto Internazionale di Fiumicino,

Attraverso la valorizzazione di luoghi a valenza culturale e naturalistica si intende incentivare la presenza turistica, proveniente sia da mare che da terra, utilizzando in primis i concetti di Smart City, quali ad esempio:

  • promozione turistica sul web, prenotazione di alberghi, ristoranti, visite, itinerari con supporto alla mobilità
  • virtualizzazione del patrimonio culturale e promozione di musei e aree archeologiche
  • valorizzazione e salvaguardia di beni culturali, con azioni di promozione e inclusione nei percorsi turistici e organizzazione di eventi
  • percorsi turistici assistiti da cartografia elettronica e ricostruzioni virtuali, mappature tematiche del territorio e realizzazioni di servizi position based
  • guida allo shopping, pagamenti elettronici.

 

  1. La Sanità – «Smart Health»

Mira a creare una rete di assistenza ai Cittadini nelle proprie case fornendo servizi sociali e sanitari (es. sui temi della Salute e della Sicurezza) che saranno definiti in modalità partecipativa con le associazioni territoriali ed accessibili da qualsiasi smartphone o computer.

Si ipotizza di sperimentare un servizio di consegna a domicilio di farmaci o dispositivi medici per un campione di persone che hanno superato i 65 anni e vivono da sole.

E’ proprio l’applicazione dei principi della Smart city che ho proposto nell’ultima riunione del Comitato Consultivo del Consorzio (a cui ho l’onore ed il piacere di essere stato recentemente inserito) a proposito della imminente assegnazione della Gara per la Videosorveglianza che può consentire il massimo vantaggio con un potenziale risparmio di spesa.

Colgo l’occasione per augurare a tutti un Buon Natale ed uno splendido 2017.

 

Leandro Aglieri

Presidente Rinnovamento di Palocco

 

Articolo pubblicato sulla Gazzetta di Casalpalocco di dicembre 2016

BUON NATALE E FELICE 2017 !

BUON NATALE  E  FELICE 2017 !

Carissimi  Consorziati, in questo ultimo periodo si sono susseguiti nel nostro consorzio una serie di volantini di accuse e successive risposte verso l’attuale Consiglio di Amministrazione del Consorzio e del suo Presidente Fabio Pulidori.

Rinnovamento di Palocco è rimasta ad osservare prima di prendere una posizione, posizione che è arrivata con un volantino congiunto insieme al Cdq Palocco ed al Cdq XIII Est un paio di settimane fa.

 Abbiamo condannato il “metodo” di critica al Presidente Pulidori che ha messo in prima pagina aspetti della sua vita personale che nulla hanno a che fare con il suo operato come amministratore del Consorzio.

Al fine di verificare invece il “merito” delle critiche espresse verso l’attuale amministrazione abbiamo operato con il nostro solito stile, verificare i fatti prima di esprimere i giudizi.

Un mese fa, ho accettato la mia nomina alla Commissione Consultiva, anche in qualità di Presidente di Rinnovamento di Palocco ed in rappresentanza di un terzo dei consorziati che alla scorse elezioni ci hanno votato, spero che in tal modo possa essere posta la parola fine ad un periodo di contrapposizioni anche molto aspre nel nostro quartiere.

L’obiettivo del mio coinvolgimento è quello di suggerire soluzioni ex ante, per evitare le critiche ex post dell’operato dell’attuale CdA quando i buoi sono usciti dalla stalla.

E’ evidente però che non ci si può aspettare un atteggiamento remissivo di Rinnovamento di Palocco di fronte alle eventuali decisioni che causassero ai consorziati un danno economico e che verranno assunte dall’attuale amministrazione.

Spero anche che in futuro si rassereni il clima tra i consorziati e che cessino gli attacchi personali, sperimentati anche dal sottoscritto in passato, e si lavori tutti insieme finalmente per il bene del quartiere e dei suoi consorziati.

Buon Natale e a presto !

Leandro Aglieri

SONDAGGIO: CONSORZIO SERVE ANCORA ?

Il Sondaggio è terminato: Tra i rispondenti solo il 26% vorrebbe chiudere il consorzio, il 14% lo manterrebbe esattamente così come è adesso ed il 60% reputa che i costi andrebbero ridimensionati.

Rinnovamento di Palocco si è sempre dichiarata a favore del mantenimento del Consorzio, ma con una revisione radicale dei suoi processi che porti ad una conseguente consistente riduzione dei costi a carico di noi consorziati.

Rinnovamento di Palocco: “Ultimo appello ai candidati Sindaco: sì sviluppo mobilità, stop cemento X Municipio”

Rinnovamento di Palocco: “Ultimo appello ai candidati Sindaco: sì sviluppo mobilità, stop cemento X Municipio”

Il Presidente Leandro Aglieri: “Alla vigilia del ballottaggio che deciderà colui o colei che sederà sulla poltrona più prestigiosa del Campidoglio torniamo a sottoporre ad entrambi i candidati le tre richieste prioritarie per il quartiere di Casalpalocco e per l’intero territorio del X Municipio di Roma Capitale augurandosi che siano sottoscritte”.

Casalpalocco –  Moratoria edilizia residenziale, blocco costruzione mega centro commerciale all’Infernetto, rilancio e sviluppo Roma-Lido nel X Municipio: queste le tre richieste prioritarie di Rinnovamento di Palocco ai candidati Sindaco di Roma Capitale.

LE TRE RICHIESTE – Alla vigilia del ballottaggio di domenica prossima che deciderà colui o colei che sederà per i prossimi cinque anni sulla poltrona più prestigiosa del Campidoglio, Rinnovamento di Palocco lancia un ultimo appello ai candidati Sindaco di Roma Virginia Raggi e Roberto Giachetti affinché sottoscrivano le tre richieste prioritarie nell’interesse del quartiere di Casalpalocco e dell’intero territorio del X Municipio di Roma Capitale, quadrante della Città Eterna dove vivono 300mila cittadini.

 

IL PRESIDENTE LEANDRO AGLIERI – “Dopo aver preso atto di quelle che costituiscono alcune delle principali criticità di questo quadrante della Città di Roma riguardanti, tra l’altro ma non solo, una mobilità verso il centro di Roma inadeguata alle esigenze di un territorio dove si registra una continua crescita demografica ed il rischio idrogeologico che interessa numerosi quartieri, torniamo a sottoporre ai candidati Sindaco le seguenti richieste prioritarie augurandoci che le sottoscrivano: la loro adesione rappresenterebbe un significativo segnale di cambiamento in un Municipio che sta già pagando un prezzo altissimo a seguito delle note vicende di Mafia Capitale che ne hanno determinato la decadenza del Consiglio Municipale ed il commissariamento per mafia”, dichiara Leandro Aglieri, Presidente di Rinnovamento di Palocco.

L’IMPEGNO – “Riteniamo pertanto che l’eventuale impegno ufficiale attraverso la firma della nostra richiesta del futuro Primo cittadino su queste tre tematiche costituirebbe un segno tangibile di interessamento, un filo diretto ed un ‘patto con i cittadini’ che gli stessi apprezzerebbero”, conclude il Presidente Leandro Aglieri.

Le tre richieste prioritarie

1)      Moratoria dell’edilizia residenziale nel X Municipio di Roma Capitale

Le ragioni della moratoria si evincono – oltre che dal rischio idrogeologico e dalla

situazione della mobilità – anzi dovremmo dire dalla ‘immobilità’ in alcuni orari –

verso il centro di Roma anche da una analisi statistica elaborata da Rinnovamento di

Palocco dalla quale si evince come il territorio del Municipio X sia stato – negli ultimi

dieci anni – il più “costruito” di tutta Roma.

 

2)      Blocco totale e definitivo del Mega Centro Commerciale all’Infernetto

La moratoria edilizia dovrebbe innanzitutto bloccare definitivamente il progetto di

costruzione di un Mega Centro Commerciale lungo la via Cristoforo Colombo

all’altezza dell’Infernetto, quartiere dell’entroterra del X Municipio.

 

3) La linea ferroviaria Roma-Lido sia trasformata in una vera e propria Linea D, metropolitana di superficie in grado di collegare il litorale di Ostia ed i quartieri dell’entroterra del X Municipio con la Capitale.

NUOVO DIRETTIVO E NUOVA STRATEGIA

NUOVO DIRETTIVO E NUOVA STRATEGIA

 Lo scorso 2 febbraio si è svolta l’assemblea generale dei soci dell’Associazione Rinnovamento di Palocco.

In tale sede è stato rinnovato il Consiglio Direttivo per il prossimo triennio 2016-2018 che ha successivamente eletto al suo interno le seguenti cariche sociali:

 

  • Leandro Aglieri in qualità di Presidente,
  • Andrea Benso in qualità di Vicepresidente
  • Paola Palomba in qualità di Segretario.

Il Presidente Leandro Aglieri ha indicato i nuovi orientamenti dell’azione dell’associazione per il corrente anno che possono essere sintetizzati nel perseguire una azione di stimolo, verso tutti gli organismi preposti, per la realizzazione di opere che risolvano i problemi del nostro quartiere a partire dalla mobilità ottenendo – tra l’altro – una moratoria dell’edilizia residenziale in tutto il X Municipio.

L’associazione proseguirà quindi nell’azione propositiva che ha già trovato riscontro con le idee del nuovo Commissario del Municipio X, come è stato possibile verificare in occasione dell’incontro avuto presso la sede della Presidenza ad Ostia da parte del Dott. Aglieri con il Dott. Vulpiani.